My Dear Italy

Updated: Jun 12

My Dear Italy,

After more than 2 years abroad I feel like writing you this letter.


First of all, I want to apologise if, as Italians, we don’t give you the value you deserve and we don’t appreciate your beauty as we should. As you know, we really like complaining and often tent to focus on the negative side of things, it’s in our DNA!

But, believe me, we love you.

We love you because your beauty is simple and genuine, most of the time a bit hidden. Your landscapes, your delicious food, musical language, traditional songs, rich history and savoir-faire. We love this little peninsula in all its unlimited shades, from North to South, from East to West.


We can only understand how the rest of the world looks at us with admiration and heart-shaped eyes when we're abroad. Every time I happen to say that I am Italian to foreigners, everybody's answer is similar: <<Oh my God, I love Italy!>>, <<Italy is the best country in the world!>>, or <<I've never been to Italy, but it's my dream to visit it!>>.

And it's not all about pasta, pizza and mandolino.

It's about strolling in Rome to find a piece of history in all its corners; it's about Venice nice little shops and restaurants suspended on the canals; it's Naples with its savoury lemons and colourful flowers along the Amalfi Coast; Florence with its incomparable artistic heritage and Milan that you can immediately recognise as the fashion capital observing its inhabitants walking on the street. Italy is also about Sardinia's crystal clear beaches that we consider our Maldives; it's the Ancient Greece heritage left in the beautiful Sicily and my beloved Langhe, Piedmont wine and truffle region that became Unesco World heritage a few years ago.


But it's not only this.

What I love the most about Italy, it's that even a small little village which seems insignificant has its own story to tell, its traditions and particular dialect. A simple Tuscany agriturismo owned by a passionate family, an old-fashioned hotel whose charme resides in its Renaissance style, an ancient abbey where the production of a local wine started years ago, the Nonna (grandma) that cooks delicious dishes for the entire family with passion and love. It's about our simplicity, our welcoming and easygoing character, our warm attitude toward everybody, our capacity of always finding a solution to a problem without too much pressure.

And food, we're so proud of our food.

Every region and all its specialities, from Piedmont Battuta raw meat to Venice cicchetti, from Cacio & Pepe pasta to Sicilian Arancini (rise balls filled with ham, cheese, meat, veggies..).

And of course, we always have a great local wine to go with and a Digestivo to end a rich meal like Limoncello or Montenegro!


It seems that politics critical situation and the inefficiency of our social system make us hate our country and it's the reason why a lot of young people emigrate abroad, looking for better opportunities. But the reality is that we all have a special attachment to Italy, because despite all its problems, we have to admit that we belong to a unique country in the world.

Even if I've been living abroad and I don't know when - and if - I'll decide to permanently come back one day, I am proud of my country and its beauty, it always feel so good to come back for a while.

My dear Italy, if only we could focus on your beauty and strengths using 100% of your potential, you would be an even better country. But perfection doesn't exist, and we, Italians and foreigners, love you like this, a bit old-fashioned and rickety but incredibly genuine and authentic.

A few shots of my last Italian trips!


Looking for other trips in Italy? Click here


---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------



Mia Cara Italia,


Dopo due anni all'estero, mi sento di dedicarti due parole.


Innanzitutto ti chiedo scusa se come italiani non riusciamo a valorizzarti nel modo giusto e ad apprezzare la tua profonda bellezza. Come ben sai, ci piace molto lamentarci e tendiamo sempre a focalizzarci sul lato negativo delle cose, è nel nostro DNA!


Ma credimi, ti amiamo.

Amiamo la tua bellezza semplice e genuina, spesso un pò timida. I paesaggi mozzafiato, il cibo delizioso, la lingua musicale, le canzoni della tradizione, il patrimonio storico e il savoir-faire. Ti adoriamo in tutte le tue sfaccettature, da nord a sud, da est a ovest.


Ci rendiamo conto di come gli stranieri ci guardino con ammirazione e stupore soltanto quando siamo all'estero. Ogni volta che dico di essere italiana le risposte sono sempre simili: wow, amo l'Italia; è il mio paese preferito! Non ci sono mai stato, ma sarebbe un sogno!


E non è solo pizza, pasta e mandolino!

Italia è passeggiare per le vie di Roma scoprendo un pezzo di storia in ogni angolo della città; è Venezia con i suoi negozietti e i ristoranti sospesi sui canali; è Napoli, i limoni saporiti e i colori della Costiera Amalfitana; Firenze con un patrimonio artistico incomparabile e Milano, percepita come capitale della moda soltanto osservando i cittadini che passeggiano per le sue vie. Italia sono anche le spiagge cristalline della Sardegna, le nostre Maldive; è rivedere l'Antica Grecia nella bella Sicilia, sono le mie care Langhe, zone di vini pregiati e tartufi.


Ciò che amo di più è che anche il più piccolo paesino ha una storia da raccontare, le sue tradizioni, un particolare dialetto. Un agriturismo gestito con passione da una famiglia, un hotel un pò retrò in stile rinascimentale, un'antica abbazia che ha dato il via alla produzione di vino tipico, la nonna, quella che come cucina, lei non ce n'è! Italia siamo noi, con la nostra semplicità e il calore che dimostriamo verso gli altri, è la nostra capacità di cavarcela sempre, in un modo o nell'altro.


E poi il cibo, siamo così fieri del nostro CIBO.

Ogni regione con la sua specialità, dalla battuta piemontese ai cicchetti veneti, per non parlare della cacio & pepe o degli arancini. E ovviamente, c'è sempre un buon vino ad accompagnare e l'amaro a fine cena è d'obbligo!


I problemi ci sono, a livello sociale e politico, e per questo molti giovani partono in cerca di migliori opportunità. Ma credimi, un legame speciale con la nostra Terra rimarrà sempre nonostante tutto, perché sappiamo di appartenere ad un Paese unico al mondo. Non so se un giorno tornerò a vivere qui in modo permanente, ma sono fiera della tua bellezza e di dire che sono italiana.


Mia cara Italia, se solo usassimo al 100% il tuo potenziale focalizzandoci sui tuoi punti di forza saresti un Paese migliore. Ma la perfezione non esiste e noi, italiani e non, ti amiamo cosi, un pò vintage e trasandata, ma incredibilmente autentica e genuina.

Per altre info su visite e destinazioni italiane Cliccate qui!

Andrea Zana 

Currently based in Paris 

contact@authentictraveland.com

+33 7 66 76 04 88

@authentictraveland 

  • Instagram
  • Facebook
  • YouTube
  • Spotify

Be a traveller, not a tourist.

Capture d’écran 2019-06-19 à 14.34.52.pn